Casa centrale del Balilla, Piazza Bernini

Nel 1926 viene creata l’Opera Nazionale Balilla, un’organizzazione parascolastica con la quale il fascismo intende penetrare all’interno del sistema scolastico italiano; l’ONB ha come scopo l’educazione culturale, religiosa e professionale dei giovani, senza dimenticare l’aspetto fisico, tant’è che proprio all’Opera spetta l’organizzazione dei corsi di educazione fisica nelle scuole, e tutti gli istituti sono obbligati ad aderire e mandare i propri allievi.
Per questi motivi, in tutta Italia sorgono numerose “case del balilla”. A Torino l’architetto Costantino Costantini progetta quella di piazza Bernini, costruita nel biennio 1929-1931, e contenente palestre, piscine, sale di scherma e campi da tennis. La casa del balilla è caratterizzata da una facciata concava con due avancorpi sporgenti e dalle finestrone ad arco. L’edificio segue l’andamento dell’isolato: la facciata curva è conforme alla piazza, le due maniche laterali si allungano sul filo di via Giacomo Medici e corso Tassoni; si inserisce nel contesto urbano senza prepotenza, forse a causa dell’uso di un rivestimento modesto come l’intonaco giallo.

I lavori per la costruzione della casa centrale del Balilla iniziano nel 1929 in un’area ceduta gratuitamente dal Comune; l’Opera Nazionale Balilla (ONB) affida il progetto e la direzione dei lavori al giovane ingegnere Costantino Costantini (1904-1982) su raccomandazione dell’ingegner Arturo Ferraris, che ricopre un ruolo di rilievo all’interno del partito fascista torinese. La volontà è quella di realizzare un edificio che ospiti la sede provinciale dell’ONB, in modo da rendere visibile alla città sia la presenza del regime sia la volontà del medesimo di formare i giovani alla disciplina sportiva, militare e politica. L’edificio si articola in un corpo centrale di due e tre piani fuori terra e un piano sotterraneo, con prospetto principale affacciato sull’esedra di piazza Bernini da cui si dipartono in modo simmetrico due ali divergenti lungo corso Tassoni e via Medici. All’interno, il piano terrweno ospita l’atrio d’onore con la “Statua del nuotatore”, opera dello scultore Gaetano Orsolini (1884-1954), l’ambulatorio, una palestra, una sala cinematografica, la sala ritrovo dei balilla e la sala istruttori. Dallo scalone a doppia rampa si accede al primo piano dove sono collocati uffici, aule, la biblioteca e i servizi. All’ultimo piano si trovano gli alloggi dei custodi e i dormitori. Un elemento di particolare interesse è la piscina realizzata nel sotterraneo, all’interno di una struttura portante in cemento armato indipendente dal resto dell’edificio.

Le scelte compositive e decorative adottate da Costantini rendono questo progetto un efficace esempio di mediazione tra la persistenza della tradizione, con richiami a elementi della classicità (le finestre ad arco sormontate da timpani), e le istanze razionaliste, accolte ancora con favore in questi primi anni del regime.

 

 

Sitografia

http://www.museotorino.it/view/s/829f02aead1d4ea38488c13de40fa4a0

https://www.google.it/url?sa=i&rct=j&q=&esrc=s&source=images&cd=&ved=0ahUKEwi1u_LwqKPMAhXKfRoKHa-nCkQQ5TUICQ&url=https%3A%2F%2Fwww.politesi.polimi.it%2Fbitstream%2F10589%2F103683%2F1%2F2015_04_Mirandola_01.pdf&bvm=bv.119745492,d.ZGg&psig=AFQjCNGa2VmBaaO3-vjeubHJvUAIdm8eyQ&ust=1461451403864987&cad=rjt

http://senato.archivioluce.it/senato-luce/scheda/video/IL3000052739/1/Il-Duce-visita-Torino-nel-I-decennale-della-rivoluzione-fascista.html

https://it.wikipedia.org/wiki/Sport_e_fascismo

Fai clic per accedere a Gioventu_fascista._LOpera_nazionale_balilla.pdf

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2015/02/23/piazza-bernini-niente-sfratto-per-palestre-e-piscinaTorino02.html

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...