Teresa Noce in Longo, detta Estella

Teresa Noce in Longo

nome di battaglia “Estella”

Nata a Torino il 29 luglio 1900 seconda dei due figli di Pietro e di Rosa Biletta, deceduta a Bologna il 22 gennaio 1980, organizzatrice politica e sindacale. ll fratello muore giovanissimo durante la prima guerra mondiale.
Marito Luigi Longo (sposato dopo la nascita del primo figlio quando lui ebbe 25 anni di età e non aveva più bisogno del consenso dei genitori), dal quale ha avuto tre figli. Primo figlio Luigi Libero (detto Gino); secondo figlio Pier Giuseppe morto dopo pochi mesi per un attacco di meningite; terzogenito Giuseppe.

Andrei Longo (ricercatore, nipote di Teresa Noce)

“Brutta, povera e comunista” secondo la suocera, fu ripetutamente cornificata dal marito. Lui annullò il matrimonio all’insaputa di lei a San Marino nel 1953.

Nasce e cresce nel quartiere operaio delle “Ca’ neire” o le “ca di lader”: in Basso San Donato sono un «quartiere fantasma» di case coperte dalla fuliggine delle ciminiere, dei treni, delle stufe, delle caldaie, che bruciavano carbone; numerose fabbriche di colla, concerie, con i loro miasmi, rendevano le “ ca’ neire”. In Via Don Bosco non lontano da Valdocco prende casa Giuseppe Rapelli nel quartiere “nel 1919 noto anche come zona di sovversivi, tant’è che quando c’era il corteo del primo maggio loro ci andavano con una bandiera rossa con sopra scritto “Repubblica delle Ca’ Neire”. Il Circolo Socialista locale, il Circolo I Maggio, era uno dei più importanti della Federazione Socialista Torinese. Poverissima inizia a lavorare a soli sei anni. Intelligente e intraprendente, inizia la scuola con tre mesi di ritardo a causa della scabbia, ma recupera in fretta quello che le sue compagne hanno appreso, compitando ogni pezzo di carta stampata che le capita sottomano. “Le Ca’ Neire” però sono anche il Borgo di San Salvario, con le case annerite dai treni di Porta Nuova.

Ave Maria… da le ciaborne veje

ch’ a saro le Ca neire e ‘l Borgh d’ jë strass,

dai bei palass ch’ a guardo anvers le leje,

da ‘n Valdoch, dal Seralio e dai Molass;

dal Borgh ëd Po fin-a a le Basse ‘d Dòra,

da la Crosëtta al parch del Valentin,

j’è tut Turin ch’ at prega e ch’ at’ adòra

j’è tut Turin ch’ at conta ‘j sò sagrin…

O Protetris dla nòstra antica rassa
cudisme Ti, fin che la mòrt an pija:

come l’acqua d’un fium la vita a passa,

ma ti, Madonna, it reste… Ave Maria.

(Nino Costa)

Nel 1926, Teresa Noce – che nel 1923 (redattrice de La voce della gioventù), ha già subito un arresto a Milano – espatria col marito. Prima a Mosca, poi a Parigi. Per anni è un andirivieni di Teresa tra le due città, con frequenti puntate clandestine in Italia, per organizzarvi la lotta antifascista. Nel 1936 – dopo aver fondato a Parigi, con Xenia Sereni, il mensile Noi Donne – ecco che la Noce è, con Longo, in Spagna. Col nome di battaglia di “Estella” cura la pubblicazione de Il volontario della libertà, il giornale degli italiani accorsi a combattere, nelle Brigate internazionali, in difesa della legittima Repubblica spagnola. Rientrata in Francia, Teresa Noce pubblica a Parigi (è il 1938) l’autobiografico Gioventù senza sole. Allo scoppio della Seconda guerra mondiale, Teresa è internata nel campo di Rieucros. Quando, per intervento dei sovietici, è liberata e dovrebbe ricongiungersi ai figli, a Mosca, per il cambiamento delle alleanze militari non può farlo. Resta così a Marsiglia, dove, per conto del Partito comunista francese, dirige il MOI (l’organizzazione degli operai immigrati) e s’impegna nella lotta armata condotta contro i tedeschi e i collaborazionisti dai “Francs-tireurs-et-partisans”. Durante una missione a Parigi, all’inizio del 1943, l’antifascista italiana è arrestata. Mesi di carcere, ma i nazisti non scoprono chi sia veramente la donna caduta nelle loro mani. Così la Noce è deportata, prima nel lager di Ravensbrück, poi in Cecoslovacchia dove, a Holleischen, le toccano i lavori forzati in una fabbrica di munizioni.

Tornerà in Italia soltanto dopo che l’Armata rossa avrà liberato il campo e il 2 giugno 1946 sarà tra le 21 donne italiane dell’Assemblea costituente.

Sitografia

https://www.youtube.com/watch?v=K6n0cpjvtqo
http://iptv.cgil.lombardia.it/web/CanaleTematico.aspx?ch=62&fl=5546

https://it.wikipedia.org/wiki/Teresa_Noce
http://www.treccani.it/enciclopedia/teresa-noce_%28Dizionario_Biografico%29/
http://www.storiaxxisecolo.it/antifascismo/biografie%20antifascisti125.html
http://www.museotorino.it/view/s/ede1dcce876c46c0818790ede2734d5b
https://books.google.it/books?id=rg4tBs-9ygkC&pg=PA6&lpg=PA6&dq=torino+ca+neire&source=bl&ots=ZPOJjNAqSq&sig=EocWSA_xyRmleEtID8oNI6SMx2I&hl=it&sa=X&ved=0CC0Q6AEwAmoVChMIoOvqx_yayAIVQ-kUCh1g6wQV#v=onepage&q=torino%20ca%20neire&f=false
http://www.antiwarsongs.org/canzone.php?id=35233&lang=it
http://archivio.teatrostabiletorino.it/archivi/media/collectiveaccess/images/3/4/1/8322_ca_object_representations_media_34101_original.pdf
http://caratteriliberi.eu/2014/03/08/in-evidenza/estella-brutta-povera-e-comunista/
http://www.marx21.it/component/content/article/42-articoli-archivio/3397-nome-di-battaglia-estella-rivoluzionaria-professionale.html
http://frammentivocalimo.blogspot.it/2014/03/teresa-noce-l8-marzo-al-campo-della.html
http://www.ilgiornale.it/news/cultura/quel-gallo-rosso-re-pollaio-pieno-compagne-1014072.html
http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2003/09/12/longo-divorzio-san-marino.html
https://www.facebook.com/TeresaNoceRivoluzionariaDiProfessione
http://canavesenews.it/news/montanaro-lasilo-nido-teresa-noce-rischia-di-chiudere-di-battenti/
http://www.storia900bivc.it/pagine/editoria/bermani189.html
http://www.instoria.it/home/diritti_donne_italia_XX_secolo.htm
http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/07/22/news/donne-119606574/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...